L’arte dell’accoglienza

Accoglienza ed ospitalità: due facce della stessa medaglia

Trattare il tema dell’accoglienza per il mio lavoro è davvero importante, perchè troppo spesso ci si improvvisa e questo non serve a nessuno, se poi le recensioni dei nostri ospiti sono terribili: occorre professionalità e serietà! Ma non solo per le strutture ricettive, in generale per tutto il territorio.

Di recente leggendo un articolo di Giancarlo Dall’Ara mi sono ritrovato a pensarla allo stesso modo, soprattutto per quanto riguarda l’incapacità di alcune strutture, ma in generale di tutto un territorio a forte vocazione turistica, che, rischiando di soffrire di una miopia nel loro marketing strategico, si focalizzano su aspetti, seppur importanti, come fiere, campagne pubblicitarie ecc…, trascurando però l’aspetto interno.

Il tema dell’accoglienza non riguarda solo ed esclusivamente gli operatori del settore, ma l’intero territorio: per questo punto ognuno ha un ruolo fondamentale nel tema dell’accoglienza, poichè “ogni soggetto presente in un territorio contribuisce a rendere quel territorio più o meno accoglienteE questo richiede progetti condivisi, formazione, e campagne di sensibilizzazione”.

Parlare in questi termini può sembrare anacronistico, ma quante volte sarà capitato di visitare un luogo che per nomea era tradizionalmente molto ospitale e poi si verificano puntualmente non solo comportamenti poco accoglienti, ma addirittura fenomeni di antiturismo.

Il tema dell’accoglienza e dell’ospitalità sono un tema che deve (o forse dovrei dire dovrebbe) rendere consapevoli tutti, perchè “accogliere è fare marketing, anzi il marketing dell’accoglienza è il marketing che costa di meno e rende di più”.

Per questo occorre puntare maggiormente alla formazione di un intero territorio e non solo degli operatori

reception08